22 Jun 2016 alle 15:16
Cosa fare a Milano dal 22 al 26 Giugno
1095 views
#Party 

Niente c oni gelato, almeno non è di questo del quale abbiamo intenzione di parlare. Sebbene il nostro titolo prenda spunto da un noto spot, non abbiamo intenzione di veicolare alcun messaggio pubblicitario occulto, solo introdurvi alla nostra carrellata di prelibatezze sonore, quelle che ci aspettano in questa prima settimana d’estate. E pazienza se deciderete di abbuffarvi con un po’ di tutto quello di cui andiamo a parlare, non c’è alcun rischio di picchi glicemici, semmai di transitori cali prestazionali mattutini.

L’estate a Milano comincia così:

Martedì:

sarà che proprio oggi il calendario detta l’incipit della ridente stagione, ma quello che ci troviamo davanti è un martedì insolitamente ricco di iniziative interessanti!

21 giugno è primo giorno d’estate, ma anche giornata europea della musica. Lo sapevate? Nel caso la risposta fosse negativa, ce lo ricordano alla Festa Della Musica, l’iniziativa gratuita in collaborazione con Comune di Milano, Expo In Città e Siae, con una manifestazione che renderà la musica stessa protagonista in una delle piazze più laboriose e centrali della città: Piazza Affari. Una prima parte più rilassata, con 4 ore di yoga e musica, ci introduce poi dalle 15:30 ad un programma fatto di band live, a suon di jazz e swing e dj set con Frank Starr, Resa, Kisk, Calamity Jade. L’evento gratuito concepito grazie a Music Priority e Novantanove, si prolunga fino alla 1:00 per celebrare questa importante ricorrenza dedicata alla Musica.

Ne abbiamo già parlato le scorse settimane e ne riparliamo, perché Ape Nel Parco è l’aperitivo a ruota libera di Milano, che dà sfogo a chi si vuole ristorare con una sana birretta ghiacciata, a chi cerca l’ossigeno del Parco Sempione, a chi ne approfitta per un’infarinata sugli artisti emergenti, a chi si vuole sentire un dj set senza troppi impegni e a chi vuole trovarsi a scambiare qualche chiacchiera e condividere la passione per la spider a due ruote con motore a pedali. Associazione Ape e Accademia Del Suono dietro questo fresco progetto.

Ma in questo martedì “anomalo” c’è anche il nome di cartello: si tratta di Harley Streten, meglio noto come Flume. L’elettronica del dj australiano, presenza costante su Future Classic, è protagonista nel suo live al Circolo Magnolia, una data parecchio attesa, supportata da Elita e Le Cannibale, che va a inserirsi nel ricco cartello di appuntamenti musicali che il Circolo ha in programma per questa stagione.

Mercoledì

Il Blanco è da sempre ottimo posto dove buttarsi giù qualche buon prodotto accompagnati da selezioni di elettronica di qualità. Questo mercoledì a rendere movimentata la situazione ci pensa Luca Doobie, il resident di Amnesia e owner della label Spades, nonché figura ormai di lungo corso del clubbing milanese. Un ottima idea per spezzare la settimana.

Venerdì

Complice un giovedì di sana pausa, che ci permette di recuperare le forze per andare diretti al sodo, ci buttiamo in questo venerdì di anticamera del weekend, che di anticamera ha ben poco e di weekend molto.

Quel nome lì, Richie, sa quasi di vezzeggiativo dalle note dolci, come quelli che si danno ai ragazzini un po’ timidi che tante carezze sanno catalizzare. Se ci affianchi però Hawtin, le note dolci si fanno subito spigolose, il ragazzino abbandona la timidezza per lasciare spazio a una spavalderia con cui buttare sulla folla non certo carezze, ma beats elettronici che sanno più di schiaffeggiamento di massa. Se poi ci metti i live di Recondite e Bob Moses, il dj set di Kolsch e le performances di Tourist e Andrea Rango, c’è da uscire dal Carroponte con occhi pesti e timpani esausti. Pronti per questa battaglia?!?

Andando un po’ più rilassati, per chi vuol sfuggire al grande nome a tutti i costi, ma senza rinunciare alla qualità, musicale ma non solo, c’è il venerdì del 4cento. Se poi la colonna sonora della serata è Moodmusic, etichetta storica della Berlino che esporta musica, l’asterisco sull’appuntamento è pressoché obbligatorio. Sandrino di Frankey & Sandrino (artista tra l’altro di Innervisions e Drumpoet Community) e Lorenzo Calvio issano lo stendardo Moodmusic sulla consolle di questo porto felice, al riparo da invasioni barbariche e patria di illuminati ed instancabili saggi navigatori della vita notturna.

Se siete in zona Porta Venezia, un passaggio al Blanco, dopo quello di mercoledì, è comunque un ottimo diversivo per mettere un po’ di pepe al venerdì notte, ma senza andarci con la mano pesante. C’è il Blanco Soundsystem ovvero i dischi del duo Christian Croce e Lorenzo Lsp!

Al Bar Bianco, ormai lo sappiamo, troviamo The Summer Of Love, il progetto estivo di Take It Easy, che spinge musica e buon vibe con Bugsy, Phenomena e il live di Sound Therapy. Stavolta c’è anche il visual mapping di Cruz, per una esperienza multisensoriale al fresco del vivace chiosco nel cuore del Parco Sempione.

Sabato

Holi Dance Festival è musica e colore. Dalle 10 di mattina il festival con Datura, Ema Stokholma, Don Joe, Molella, Disco Radio Party, Valentina Dallari e altri, per la terza edizione di questa celebrazione del colore scandita dalla musica. Polveri colorate lanciate nel cielo del Market Sound per una festa aperta a tutti quelli che…non hanno paura di farsi un bucato in più! Per farvi un’idea, ecco l’aftermovie della scorsa edizione.

Il daytime del sabato non può prescindere dal Masada, il circolo di via Espinasse, delle cui iniziative abbiamo parlato in questo nostro approfondimento (link). Va in scena il sabato del collettivo Kick The Beat e l’ospite è il resident di Amnesia Milano, nonché ideatore di WATS We Are The Show, Stefano di Miceli. Andrea Nulli, Sapporo e Poltergeist fanno un b2b2b che ci prende per mano e ci accompagna, insieme a Stefano, dalle 17:00 alla 1:00.

Domenica

Non sono un DJ, sono un producer. Non vengo glorificato e pagato miliardi perché so mettere a tempo due tracce schiacciando quattro bottoni. Come può fare qualunque stronzo. Nella scena EDM (electronic dance music) dovrebbe contare la musica, prima di tutto. Se hai qualcosa di speciale, lo fai vedere coi tuoi dischi, lo fai sentire nei live. I DJ veri sono altri e non fanno parte della scena che conta, non li calcola nessuno perché non è quello che interessa alla gente. La maggior parte di chi ci ascolta non sa riconoscere quanto un DJ sia bravo, non gliene frega un cazzo”.

Deadmau5

Dj, producer, provocatore, fenomeno internazionale. Indubbiamente un artista che sa far parlare di sé. E a buona ragione. Dopo due anni dalla sua ultima esibizione italiana, il topone torna a calcare il nostro suolo con una data esclusiva e tra le più attese di tutta questa stagione di Social Music City. Siete pronti a venire ipnotizzati dalle grandi orecchie?!? >

Alla fine di una settimana così, vogliamo essere comprensivi… un cono gelato ve lo concediamo pure… dopotutto, ve lo siete anche meritato…
News collegate
#Deep 
#Electronic Dance Music 
#House 
#Music 
#Party 
261 views
L’Italia, la Spagna ma con un occhio (e un orecchio) alla Romania. 2 minuti e qualche curiosità col resident di Sound Bakery
#Electronic Dance Music 
#House 
#Music 
#Party 
#Recensioni 
2334 views
Se Fred Perry ti ricorda solo un gruppo di ragazzini azzimati e noiosi, è tempo di cambiare punto di vista: da oggi il brand inglese ti porta dritto nell'epicentro delle nuove tendenze musicali.
#Music 
#Party 
#Recensioni 
8959 views
Personaggio, spirito, concept, party. Venerdì 6 aprile torna ad essere la regina del dancefloor al Tunnel Club. Noi di Events Hunters le abbiamo strappato 5 minuti per un po' di indiscrezioni e qualche curiosità!
Dettaglio per Amministratori 1095 VIEWS0 EMBEDDED VIEWS - 7295