22 Oct 2017 alle 22:06
Dal tramonto all'alba - I party di Halloween a Milano
1195 views
#Commercial 
#Deep 
#Electronic Dance Music 
#Hip Hop 
#House 
#Music 
#Party 
#Recensioni 

La notte dei morti viventi, così alcuni la chiamano. In realtà a noi i morti non piacciono proprio, almeno i morti di sonno e per questo vi snoccioliamo una raffica di party che il 31 vi terrà belli svegli. Se avete in mente il classico stereotipo americano del bambino che passa di pianerottolo in pianerottolo chiedendo “dolcetto o scherzetto?”, ecco, allora fate conto che voi siate quel bambino e che, dopo aver letto questa mini guida, potreste trovarvi a fare il porta a porta all’ingresso  di svariati club (perché siamo sicuri che molti di voi non riusciranno a limitarsi a uno solo)! Un po’ come nel capolavoro di Tarantino, “Dal tramonto all’alba”, una lunghissima notte dove gli unici mostri si paleseranno allo specchio dopo il solito, richiestissimo, ultimo disco.

tramonto

PARTIAMO DAL CLUBBING?!

Sì…e abbiamo anche parecchia carne al fuoco. Gerd Janson per esempio, uno che come il Dr. Frankenstein, conosce alla perfezione la propria materia: un passato come giornalista musicale, una residenza al famoso Robert Johnson e un presente, tra l’altro, come manager della label Running Back, sono gli ingredienti speciali del suo laboratorio, di cui darà saggio al Volt Club, insieme a Yanik Park di Olympia. Niente prevendita, solo ticket alla porta.

Quindici candeline appena spente, sono la premessa per un Halloween party speciale all’Amnesia. Già, perché il 31, sullo storico club di via Gatto, sventola il vessillo della Hot Creations, la label di Jamie Jones e Lee Foss, che oltre a un marchio è stata anche icona di un suono caratteristico. Richy Amed e Infinity Ink i due bucanieri della serata, con Frank Storm in sala 1, mentre in sala 2 A.lab ospita Flashmob. Tickets online e ingresso alla porta dai 15 ai 25 euro a seconda delle fasce orarie.

Motor City, Techno, House, Soul, Funk, radici afro, tutto questo è perfettamente mescolato nella storia artistica di Kenny Dixon Jr, o se vuoi Moodymann, uno dei santoni di Detroit (o per rimanere in tema, uno dei suoi mostri sacri). Non c’è solo il sentimento nella sua musica, c’è anche la forza di un personaggio che ne fa uno dei più venerati del settore. Kenny è il caldo abbraccio del Dude alla pungente notte milanese di Halloween. Prevendite online sul sito ufficiale e cassa aperta per quelli dell’ultim’ora.

Anna. Lo Studio 54. Festa. Disco. Gratis. Non sono gli indizi di una caccia al tesoro ermetica, ma le parole chiave del party che troverai al Tunnel. Atmosfera disco, che strizza l’occhio all’epoca dei grandi club di New York, musica idem come sopra, ingresso free accreditandosi all’evento. Tutto quello che resta poi da fare è ballare sui dischi di Bugsy e Mexico, fino a strizzare la maglietta.

Pensare che al Principe ci andiamo di solito per vedere qualche cazzottone sul ring. Un momento però, il ring c’è anche stavolta. Ma come? Ah, adesso è chiaro. Killer Warriors è l’evento speciale dell’Halloween di Sodoma Classic, che per l’occasione si sposta in una location tanto suggestiva come il Teatro Principe. Battaglie techno sul dancefloor, dress code da lottatore feticista e molto black, performance e animazioni in puro stile Pervert. Prevendite da 16 a 25 euro. Portatevi i guantoni, purchè siano in latex…i mostri qua sono un po’ maneschi e lascivi.

A proposito di lottatori e guerrieri, si picchierà parecchio sui timpani dell’armata di techno soldiers che si adunerà al Bana, nuova location in zona Rogoredo, dove si terrà War On The Saints – Halloween Techno Alliance, il solido patto firmato da Boston168, Wrong Assessment, ONIKS di Funk You e Al Jones e declamato senza troppi timori dal Funktion One adottato per l’occasione. Videomapping e allestimenti coronano questa santa alleanza, che prende il nome da un celebre pezzo di Green Velvet.

Nella più classica delle tradizioni, c’è il party del 4cento: Halloween qua è un vero e proprio rito. Se infatti il costume è qualcosa di imprescindibile, oltre alla pista ovviamente, il suggestivo locale di via Campazzino è meta obbligata per il 31. Aggiungi poi che per questa notte, il 4cento torna ad essere la casa di Le Cannibale, che porta in scena “L’incubo”, una rappresentazione per sviscerare le profondità più nascoste del mondo dell’inconscio e farle affiorare tra le mura delle tre “sale delle torture”, complici i masters of ceremonies Uabos, Rollo//Dexx, Danilo Paz e Fede Beige. 10/15 euro, dresscode mostruoso, per un party spaventosamente bello.

Nella panoramica di crew attive il 31, non poteva mancare quella di Elita, che, insieme ai ragazzi di Inciso, getta il proprio incantesimo oscuro sul TOM…i dettagli sono ancora segreti, 6 nomi dietro la consolle e, come dicono loro, una grossa sorpresa. Per scoprire qualcosa in più, basta seguire le magie di Elita sul loro canale ufficiale.

E un altro grande classico di fine ottobre è il party Monsterland, giunto alla sua ottava edizione e, per questo anno, in versiione Club Edition al Fabrique Milano. Più generi musicali, un flash mob come assaggio della nottata (la Zombie Walk, che porta i mostri tra le strade cittadine, scenografie, luci e la partnership ufficiale con Discoradio. Prevendita standard a 18 euro.

Fare di un club una dissacrante versione del rito funebre? Fatto. Ci pensa Club Haus 80’s, con il suo Funeral Party. La tradizione è capovolta, si ride della morte, si attende l’alba come nuova rinascita. Il tutto con la musica del club di via De Tocqueville e la tassativa premessa del dress code obbligatorio. 25 euro alla porta.

In una notte dove si parla di strane presenze, mostri, misteri e magia, può forse mancare uno spazio per i ragazzi del Giardino Dei Visionari? Ovviamente no. E difatti li ritroviamo all’Apollo, con i suoni spazianti dalla House alla Techno di Etna e Groove Squared, un corner di live painting e l’esposizione di opere di giovani artisti.

Stephen King nell’horror ci sguazza. Non a caso, uno dei personaggi più raggelanti del terrore reso pellicola, è una sua creatura. Si tratta di It, il terrificante clown che diventa protagonista di un tributo a tema all’Old Fashion, tra coreografie, ballerini e visuals, in attesa di rivedere il pagliaccio sul grande schermo dei cinema.

tribute

Altro spunto letterario è quello che sfrutta il Just Cavalli, dove il Paese delle Meraviglie di Carroll è trasfigurato in chiave macabreggiante nel party a tema “Malice in Wonderland”. Troverai tutti i principali personaggi della fiaba, incluso il Bianconiglio, per guidarti nell’oltremondo.

ALLA RICERCA DI QUALCOSA DI DIVERSO

Ci spostiamo, a questo punto, dai party più “canonici” e facciamo un giro tra le proposte più alternative del 31. Intanto un’idea per chi, al posto di danze e realtà sovramentali, vuol approfittare per analizzare la mente sì,, ma di un genio di altri tempi. Una Notte al Museo è la proposta del Leonardo3 Museum per la notte di Halloween, con apertura speciale fino alla mezzanotte e un pacchetto speciale che, oltre alla visita guidata alle opere del genio leonardesco, comprende una cena al Ristorante Pizzeria Dodici Gatti, con tanto di vista sulla Galleria Vittorio Emanuele II.

C’è anche l’hip hop di Havoc nella notte di Halloween. Lo trovi all’Arci Biko, per la sua unica data italiana, insieme a Big Noyd. Il fondatore dei Mobb Deep ripercorre tutti i più grandi successi del gruppo, a partire da quelli tratti da The Infamous, album storico dei Mobb uscito nel 1995. Tickets online su mailtickets da 16,80 euro.

Il party più brutto di Milano. Questa è la definizione di Bloodjob, l’evento che andrà in scena allo spazio Base, un’esaltazione del non bello, della non qualità, del trash. Proiezioni, visuals, scenografie, dj set da far accapponare la pelle, ma per davvero, perché “fare schifo non è mai stato così bello”! Prevendite disponibili a 10 euro più ddp.

A proposito di trash, il gusto dell’orrido è protagonista anche al Magnolia, dove ad Halloween c’è il party di Trashick che celebra una delle icone musicali del mondo del macabro: Thriller. La musica che odi, quella che proprio non puoi evitare di cestinare in qualsiasi playlist, ma comunque quella che non può non rimanere fissa nei tuoi neuroni , generandoti sempre lo stesso agghiacciante brivido. Prevendite disponibili ai tesserati ARCI.

C’è festa anche allo Spirit De Milan, con un party di Halloween fatto di maschere e musica a 360°. Si balla, si canta e si limona, dicono gli organizzatori di Damn Spring! Perché fare festa è divertirsi. Se poi, come in questo caso, c’è il free entry, beh, ancora meglio!

Il Carneval De Los Muertos o Dia De Los Muertos è l’ispirazione dell’Halloween di We Riddim. La festa dei morti di tradizione sudamericana e origine azteca, che rifugge il gusto del macabro per una celebrazione più gioiosa e colorata, che ha i ritmi più esotici e tribaleggianti propri di un evento celebrativo e non di un rito funereo. Il tutto alla Santeria Social Club. Ingresso da 10 a 15 euro.

L’evento per i più esigenti è invece il party privato di Halloween alla Villa Reale di Monza, una serata di gala passando anche per le segrete del palazzo, partendo dall’aperitivo e passando per le danze obbligate. Massimo 200 accreditati, target over 23, ingresso 15 euro con drink e un salto temporale indietro alla fine dell’800. Da scoprire.

L’alba è arrivata, se siete ancora in piedi…beh, allora siete davvero dei mostri…

News collegate
#Commercial 
#Concerts 
#Deep 
#Electronic Dance Music 
#Hip Hop 
#House 
#Music 
#Party 
#Recensioni 
204 views
Un rapido colpo d’occhio su quanto di più interessante ci propone la notte del 31 in città.
#Concerts 
#Deep 
#Electronic Dance Music 
#Hip Hop 
#House 
#Jazz 
#Music 
#Party 
163 views
I nostri consigli per chi, al posto di inforcare gli sci per la prima neve stagionale, si lancerà in pista (quella da ballo) a testa bassa.
Dettaglio per Amministratori 1195 VIEWS0 EMBEDDED VIEWS - 15413