17 May 2016 alle 09:44
Per quelli che…IO ODIO I LUNEDì…
1035 views
#Party 

Stavo per buttare giù due righe sulla settimana che si apre davanti a noi, appena rientrato a casa dal traumatico inizio di settimana lavorativa, col miraggio lontano di un weekend visto come meta salvifica… uno sguardo rapido agli eventi disseminati qua e là durante i giorni a venire e il pensiero, maturato fissando le lancette immobili dell’orologio nel pesante pomeriggio trascorso a lavoro, diventa solida convinzione: odio i lunedì!

“La ragazza mi ha lasciato è colpa mia” cantava il blasco in “Lunedì” ribadendo il suo astio verso l’incipit settimanale… niente di tutto ciò per quel che mi riguarda, semmai la causa dello scorno è l’idea di dover aspettare fino a martedì per dare il via ad un altro tour cittadino tra eventi, club e duri risvegli mattutini dal retrogusto di vodka-redbull…

Martedì…Fidelio…chi ben comincia…

…già perché questa volta iniziamo proprio di martedì e con un grande classico: la serata Fidelio, un must dei martedì notte di Milano, che inaugura questa settimana la sua stagione estiva al The Beach Club. Lo storico party prende spunto dal film del 1999 di Kubrick “Eyes Wide Shut”, dove FIDELIO era la parola d’ordine necessaria per partecipare ad una festa in maschera che si sarebbe poi trasformata in celebrazione lussuriosa dei piaceri della carne. Dalla 1.00 ritroviamo i resident Ale Bucci e Stefano Pain, i vocals di Gaty e le performances dance by EWS. Guarda il video https://www.facebook.com/fideliomilano/videos/1181004918589772/ ( Link Evento )


TOM per continuare…mercoledì

Spostiamo le antenne su frequenze più underground, andando a trovare i ragazzi di Reibu, l’organizzazione che ci ha già regalato gemme musicali come Julian Perez (video youtube https://www.youtube.com/watch?v=ikJVdeMGxKQ ) e che per questa data al TOM vede esibirsi uno dei suoi ideatori, Enrico Vivaldi, insieme a Solidwood di Start (altra realtà di cui abbiamo già sentito parlare la scorsa settimana). Chicca saranno i visuals di Acca. L’evento è free accreditandosi con nome e cognome sulla bacheca evento ( Link Evento ).


Si entra in zona calda…giovedì

L’agenda si fa più folta, segno che la settimana va verso la sua parte più edonistica. E parliamo allora di Intersezioni, progetto di recentissima nascita, basato sulla contaminazione tra musica sperimentale del Conservatorio e club culture, che ha trovato nel Dude Club un punto d’incontro tra due linee apparentemente divergenti. Giunto al quinto appuntamento stagionale, il progetto porta a compimento una doppia serata, la prima parte della quale si svolge oggi al Teatro Arsenale col jazzista/saxofonista re dell’improvvisazione Evan Parker, che potete gustare nel video https://www.youtube.com/watch?v=Gw25rcyMaHc ( Link Evento )


Altra serata che si fa in due, tra il giovedì ed il venerdì, è quella del Club Decò, dove i vinili a 360° di Francesco Ferrara, in arte Dj Tree, esploreranno il vasto repertorio musicale dell’appassionato fondatore di Slow Life, collettivo-etichetta condiviso con gli amici/artisti Laurine, Cecilio e Sergio Moreira, basato sulla devozione verso l’oggetto di materia vinilica. https://www.youtube.com/watch?v=58sz_NGvikg

Succede così che l'appuntamento con Void al Rocket diventi pratica consueta dei nostri giovedì, dove chiudere degnamente, tra un drink dei ragazzi del Pravda Vodka Bar e un paio di sani dischi dritti dritti, a suon di techno e qualche ammiccata house totally free...il che non guasta mai...questa settimana è Pornography II, che si tratti di un nome programmatico... io nel dubbio mando la registrazione al party qui http://bit.do/Void_List

Venerdì…occhiali da sole

Non tanto per mascherare le ormai evidenti borse da ore piccole, quanto perché, oltre alle part2 delle serate Intersezioni (questa volta in Osservatorio Astronomico al Dude) e Club Decò ancora con Dj Tree, oggi inaugura l’undicesima ediziona estiva del Magnolia, con un certo Tiga, che ben ricordiamo proprio per il suo tormentone “Sunglasses At Night”, colonna sonora di serate epiche ormai un po’ datate…pronti a rispolverare l’occhialata fluo?! https://www.youtube.com/watch?v=Fw6k0kMVcCI ( Link Evento )


Se al Magnolia è l’elettronica a farla da padrone, al Dude invece, detto della seconda parte di Intersezioni in Osservatorio, in sala 1 si parla il linguaggio old school con Lil Louis, mr French Kiss e, di diritto, uno dei The Founding Fathers Of House Music. Eccolo qua in azione al Concrete Paris https://www.youtube.com/watch?v=rEIbC4sOrjU ( Link Evento )


Guardo la bio di Munk e recita: owner delle labels house Toy Tonics e Gomma Records, autore di releases per Local Talk, Correspondant, Mule Musiq e Exploited, ha collaborato con Rebolledo dei Pachanga Boys, James Murphy di LCD Soundsystem, Asia Argento, Peaches; dj, collezionista di vinili, label manager, producer e pianista…caspita! Val bene la pensa andarlo a sentire stasera a Rollover, come sempre al Puerto Alegre ( Link Evento )!

La bella stagione è coronata dalla voglia di godere degli spazi aperti, di angoli di verde e uno dei migliori, parlando di locali a Milano, è quello del 4cento, pronto a regalare cene di qualità, ottimi drink comodamente seduti sui divanoni all’ombra degli alberi del giardino e forsennate notti di clubbing nelle sale interne, come quella in programma con i ragazzi di Le Cannibale questo venerdì, che trasformano il 4cento ne “Il giardino di Babilonia”, rigoglioso riferimento ad una delle sette meraviglie del mondo antico, che rivive animato dalla musica di Uabos, Rollo//Dexx, Naù e del set mai monotono di Lorenzo Calvio, di casa Moodmusic Berlin. https://www.facebook.com/100010680767539/videos/230637783968912/?__mref=message_bubble ( Link Evento )


Il venerdì si chiude con un altro must della stagione estiva milanese, il Bar Bianco, dove ritroviamo i ragazzi di Take It Easy che, a poca distanza dal loro club di appartenenza, anticipano l’appuntamento dal sabato al venerdì per una serie di 12 date con cui proseguire il discorso appena conclusosi tra le pareti del TIE Club e riprendere immediatamente la matassa musicale tra le frasche dell’animato chiosco del Parco Sempione…la line up?! Non vi diciamo niente…scopritelo voi!

Il sabato che non ti aspetti…

Già perché, Martin Buttrich, Matthias Tanzmann, Davide Squillace, Silvie Loto, Speedy J, Soul Clap, Meggy sono una buona ragione per rimanere sorpresi.

Dopo la distesa umana che ha ballato con Loco Dice, la “tecnostruttura” di Social Music City  ( Link Evento ) ospita Better Lost Than Stupid, il progetto di tre signorini volti noti di Circoloco e non solo, che si esibiscono in un b2b2b da spasmi coronarici. Tanzmann, Squillace e Buttrich sono il piatto forte, ma Silvie Loto, artista Bpitch Control mica per caso e Marcello Carozzi, resident di Wall Milano, sono un contorno più che prelibato…tutto ciò prima di finire, indomiti e stoici, all’aftershow ufficiale che ci proietta fino alle prime luci dell’alba sul dancefloor dell’Amnesia ( Link Aftershow ).

Anche al Dude si fa sul serio, di sicuro l’ospite è uno di quelli che non va per il sottile: 25 anni di onorata carriera techno, con produzioni su Plus8 e Novamute a curriculum, fanno di Speedy J una vera icona del movimento, il nome adatto per chiudere la stagione Funk You ( Link Evento )!

A Masada invece c’è ODD, organization for Daylight Dancing, il programma è eclettico, c’è il jazz rivisto in chiave techno, c’è Simone Pugliese, ma dulcis in fundo c’è Meggy, che di Suol è artista ma anche fondatrice e la cui voce è stata prestata a release su labels come Cocoon, Keinemusik e Rebirth. https://www.youtube.com/watch?v=yTTEamyoGWI ( Link Evento )


Il sabato chiude in concomitanza con la chiusura di Wall, che per la sua ultima ci delizia con una sessione all night long nientemeno che con Soul Clap, il duo originario di Boston che con le releases sulla propria omonima etichetta o quelle su Wolf + Lamb Music, Crosstown Rebels, Get Physical Music o No. 19 Music (per citarne solo alcune) ha creato uno stile fortemente caratterizzato ed inconfondibile ( Link Evento )

Domenica…chilling tra le vie della città

Molliamo di colpo l’acceleratore, per farci trasportare dai ritmi più pacifici domenicali, come quelli che accompagnano l’occhio un po’ assopito ma comunque curioso alla scoperta dei tesori nascosti della città… Città Nascosta Milano ( www.cittanascostamilano.it ) ti guida infatti nel cuore dei palazzi storici della vecchia Milano, aprendo le porte dei loro magnifici cortili, figli di un vivere nobile che sa un po’ di storia, un po’ di fiaba: a pochi metri dalla caotica via Torino dei grandi marchi commerciali, si schiudono chiostri e colonnati in totale antitesi, snodati nel dedalo di viuzze tra Piazza S.Alessandro, via Olmetto, Via Soncino, via S. Maria Valle. L’orecchio è appagato, la vista altrettanto, stasera a letto presto, che domani è lunedì…

Già…lunedì… io odio i lunedì!

News collegate
#Deep 
#Electronic Dance Music 
#House 
#Music 
#Party 
113 views
L’Italia, la Spagna ma con un occhio (e un orecchio) alla Romania. 2 minuti e qualche curiosità col resident di Sound Bakery
#Electronic Dance Music 
#House 
#Music 
#Party 
#Recensioni 
2017 views
Se Fred Perry ti ricorda solo un gruppo di ragazzini azzimati e noiosi, è tempo di cambiare punto di vista: da oggi il brand inglese ti porta dritto nell'epicentro delle nuove tendenze musicali.
#Music 
#Party 
#Recensioni 
6382 views
Personaggio, spirito, concept, party. Venerdì 6 aprile torna ad essere la regina del dancefloor al Tunnel Club. Noi di Events Hunters le abbiamo strappato 5 minuti per un po' di indiscrezioni e qualche curiosità!
Dettaglio per Amministratori 1035 VIEWS0 EMBEDDED VIEWS - 6703